7 Editors-in-chief

1954-2014
Quando Interni fu fondata, nel 1954 , fu “battezzata” dal suo editore, Giovanni Gualtiero Görlich, rivista dell’ Arredamento: “Questo primo numero viene impaginato mentre è aperta a Milano la X Triennale. Riteniamo pertanto doveroso ricordare, in una rivista che sarà dedicata esclusivamente alla casa, il contributo dato dalla manifestazione milanese allo sviluppo dell’arredamento moderno”.

Da gennaio 1955 a settembre 1957 è editore e direttore della rivista dell’ Arredamento Giovanni Gualtiero Görlich (n. 1, gennaio 1955) . Esordisce prospettando un taglio rivolto ad un pubblico ampio, con carattere divulgativo e finalizzato a un target medio borghese, a cui si danno consigli di stile per arredare con gusto una casa comune.

Dall’ ottobre del 1957 al dicembre del 1962 la guida della rivista è affidata all’architetto Antonello Vincenti, che tre anni prima, nell’ambito della X Triennale di Milano aveva presentato, come studio b24, la Casa sperimentale, nata dalla collaborazione tra architetti e artisti. Dal gennaio 1967 la testata si trasforma da rivista dell’arredamento a Interni, la rivista dell’arredamento e la numerazione riparte dal numero 1. Dal 1963 al 1966 non è evidenziata nessuna direzione specifica.

Dal gennaio del 1967 al novembre del 1971 il direttore di Interni, la rivista dell’arredamento è Carlo De Carli noto per la sua attività di architetto e designer, oltre che per il ruolo assunto all’interno della Facoltà di architettura del Politecnico di Milano, della Triennale e del mondo della produzione industriale e artigianale dell’arredo. De Carli è stato un architetto “globale” e, dal 1965 al 1968, è stato preside della Facoltà di Architettura, dove ha insegnato fino al 1986.

Dal dicembre 1971 al dicembre del 1976 il direttore de La rivista dell’arredamento_Interni è Flavio Conti, architetto e storico dell’architettura e del design. Oltre alla variazione di testata, si ha un nuovo progetto grafico, compaiono cartoncini colorati extra foliazione per i concorsi e nascono rubriche legate al verde e altre, più tecniche.

Dal febbraio 1976 al settembre del 1979 il direttore responsabile è Bruno Alfieri, uno dei più noti critici ed editori d’arte italiani che ha portato dall’estero in Italia noti artisti e architetti tra cui Jackson Pollock e Le Corbusier, dando il suo contributo alla cultura dell’arte con numerose monografie su noti pittori italiani e con la pu bblicazione del catalogo della Biennale d’arte di Venezia. Inizia molto presto la sua carriera di giornalistra e critico d’arte e, tra il 1976 e il 1979, è direttore del mensile Interni. La rivista cambia grazie ai contributi di Cini Boeri, Bruno Munari, Nani Prina, Pino Tovaglia. Si comincia a parlare di design (Roberto Sambonet, Gaetano Pesce, De Pas-D’Urbino-Lomazzi, Ettore Sottsass e i fratelli Castiglioni). Compaiono progetti di interior e architettura e iniziano i focus sulla Triennale.

Dall’ottobre del 1979 al maggio del 1994 guida Interni-La rivista dell’arredamento Dorothea Balluff, giornalista. Sotto la sua direzione, compaiono gli english text. I numeri di settembre iniziano a ospitare un’approfondita e critica rassegna del Salone del Mobile. La rivista si orienta verso la produzione e le aziende e compaiono rubriche fisse dedicate agli showroom. Crescono le grandi firme dei contributors e della fotografia come Gabriele Basilico e Gianni Berengo Gardin.

Da giugno 1994 a OGGI il direttore responsabile di Interni è Gilda Bojardi. Ha creato l’Evento FuoriSalone che oggi anima Milano nel mese di aprile con più di 500 eventi e che è diventato un fenomeno socio-culturale di grande importanza. Insignita, per questo, dell’onorificenza Officier des Arts et des Lettres del Ministero della Cultura francese (2006) e dell’Ambrogino d’Oro del Comune di Milano (2007). Oggi Interni è un sistema integrato di comunicazione nel design, nell’architettura e nell’arredo internazionale, grazie alle sue differenti pubblicazioni. Oltre al mensile “legge” la cultura del progetto attraverso Monografie, Guide internazionali dedicate alle città del design system e, a Milano, la Guida FuoriSalone, Speciali per il settimanale Panorama, ecc. Interni aggiorna il mondo del progetto con le ultime tendenze, evidenziando ed anticipando i futuri protagonisti attraverso la rivista e la creazione di eventi e mostre.